Quando si mette la cipria: guida in 8 punti
Mesauda cosmetics | Make up e cosmetici per viso e unghie
Tips & Trends

Quando si mette la cipria: ecco una guida in 8 punti

Compatta o in polvere, per fissare il make up ed opacizzare: quanto è preziosa la cipria! Spesso però viene applicata in modo errato. In questo post sveleremo il dilemma: cipria prima o dopo il fondotinta? Scopriamo allora quando mettere la cipria: ecco 7 consigli.

  1. Il colore e la quantità giusta. La nuance perfetta, per un effetto naturale! Il colore giusto è la via di mezzo, rispetto alla vostra base di partenza. Prima di applicare la cipria prelevate la giusta quantità di prodotto e battete sulla mano il pennello in modo da distribuirla bene e uniformemente su fronte, naso, mento e angoli di naso e bocca. La cipria trasparente fissa il fondotinta, senza modificarne la tonalità, mentre quella colorata corregge le discromie della pelle e va scelta nelle nuances rosa, albicocca, verde e lilla.
  2. Dopo il fondotinta. È consuetudine applicare la cipria dopo aver steso il fondotinta, che sia liquido oppure opaco. La sua capacità infatti, risiede proprio nel riuscire ad asciugare la texture liquida o cremosa, opacizzando e fissando il tutto, per garantire un trucco duraturo e impeccabile, anche in caso di contouring.
  3. Prima del fondotinta. Se utilizzate un fondotinta mineral potete stendere la cipria prima del fondotinta. Questa mossa vi consentirà di creare una base polverosa che bene si sposa con la medesima texture del fondotinta: stesura omogenea priva di punti lucidi.
  4. Insistete sulla zona T. Fronte, naso e mento tendono al lucido, quindi applicare la giusta quantità di cipria, vi permetterà di opacizzare queste parti del viso e di fissare al meglio il make up: per una luminosità per un effetto glowy. Le polveri faranno in modo di asciugare la texture cremosa degli altri cosmetici, garantendo un effetto lunga tenuta. Inoltre, il blush e la terra illuminante si stenderanno più agevolmente, senza lasciare tracce.
  5. Per un make up veloce. Quante di voi hanno la fortuna di vantare una pelle di pesca, potranno a volte saltare il rituale del fondotinta. Ecco che dopo avere steso una generosa quantità di crema idratante e aver atteso il tempo dell’asciugatura, potrete passare allo step successivo: la cipria. Et voilà il trucco è fatto!
  6. Via libera per le pelli grasse. Chi possiede un viso che tende al lucido, dovrebbe prendere la buona abitudine di stendere la cipria per fissare bene il make up. Un gesto davvero imprescindibile perché asciuga, opacizza e fissa, risolvendo non pochi problemi estetici e di tenuta.
  7. Pelli secche, attenzione! La texture in polvere potrebbe creare qualche fastidio alle pelli che tendono alla disidratazione. Il rischio ulteriore è quello di appesantire il viso con un effetto gesso.

Niente cipria sulle palpebre. Il consiglio in più che vi diamo è quello di non stendere mai la cipria sulle palpebre e questo perché renderebbe più complesso mettere la matita.

Condividi su: