Trucco per palpebre cadenti: il make-up giusto per nasconderle
Mesauda cosmetics | Make up e cosmetici per viso e unghie
Tips & Trends

Palpebre cadenti: il trucco perfetto per ridare luce al tuo sguardo

Le palpebre cadenti possono dipendere da diversi fattori, generalmente sono il risultato di perdita di elasticità e di tonicità della pelle del contorno occhi. Le cause sono molteplici, l’età e la stanchezza innanzitutto, ma l’effetto dal punto di vista estetico è lo stesso: gli occhi si rimpiccioliscono e lo sguardo è meno intenso. Il giusto make-up, però, può venirti in soccorso. Vediamo, allora, qual è il miglior trucco per nascondere le palpebre cadenti.

Palpebre cadenti o pesanti

A voler scomodare la medicina, dovremmo parlare di “ptosi palpebrale”, si tratta di un fenomeno che dipende dalla naturale perdita di tonicità della pelle a causa dell’età o in condizioni di particolare stress o stanchezza. In altri casi, invece, la palpebra leggermente cadente è la caratteristica di una specifica conformazione degli occhi, la cosiddetta forma degli “occhi incappucciati”. In tutti i casi, quel che accade è che la palpebra fissa (la fascia immediatamente sotto l’arcata palpebrale) appare leggermente rigonfia e “ricade” sulla palpebra mobile (la fascia subito sopra le ciglia superiori), rimpicciolendo la dimensione degli occhi.

Come nascondere le palpebre cadenti con il trucco in 6 mosse

  1. Preparare la base del trucco: utilizza il primer o applica un po’ di fondotinta leggero anche sulle palpebre, così da evitare che l’ombretto scivoli verso l’arcata sopraccigliare.
  2. Infoltire le ciglia: se non ti senti a tuo agio con le ciglia finte, puoi adottare un mascara con fibre, che aumenta lo spessore e rende le ciglia più folte dal punto di vista ottico. Proprio per la conformazione dell’occhio è facile che il mascara possa lasciare delle sbavature, meglio un prodotto waterproof o ad elevata tenuta.
  3. Counturing occhi: così come nel caso del viso, la tecnica di counturing va a scolpire le palpebre. Con la giusta palette di ombretti a portata di mano, dovrai utilizzare una sfumatura più scura all’attaccatura delle ciglia e schiarire gradualmente man mano che ci si avvicina alle sopracciglia. Per dare profondità allo sguardo, il consiglio degli esperti è quello di concentrare i colori più scuri degli ombretti sulla palpebra fissa, partendo dalla piega dell’occhio. Le nuance più adatte sono i marroni e il color tortora.
  4. Valorizzare la palpebra mobile: se per la fissa cadente dovrai utilizzare tonalità scure, per mettere in risalto la palpebra mobile, potrai utilizzare la palette del trucco occhi nude: panna, avorio, beige chiaro, rosa e crema.
  5. Non trascurare l’arcata sopraccigliare: delineala con una matita chiara (color burro), sfumala bene e passa sopra un ombretto di colore chiaro o direttamente dell’illuminante.
  6. Meglio evitare l’eyeliner: questo non significa però che non si debba valorizzare la rima ciliare superiore, anzi. Basterà utilizzare una matita sfumabile o un ombretto scuro. Applicandoli vicino all’attaccatura dell’occhio e sfumandoli verso l’esterno, allungherai otticamente la forma dell’occhio dando intensità allo sguardo.
Condividi su: