Palpebra oleosa: 4 rimedi per eliminare l’inestetismo
Mesauda cosmetics | Make up e cosmetici per viso e unghie
Tips & Trends

Addio palpebra oleosa in 4 step: cause e rimedi dell’inestetismo

La palpebra oleosa è una conseguenza piuttosto comune che può derivare dalla tipologia della pelle, soprattutto nei casi di cute grassa o mista, o più semplicemente da un’eccessiva sudorazione della stesa. Oltre ad essere fastidiosa da un punto di vista estetico, in quanto si crea una patina lucida che riveste la palpebra mobile, influisce negativamente anche sulla buona riuscita e sulla tenuta del make-up. L’oleosità che si produce su questa zona, infatti, tende a sciogliere e rovinare il trucco facendolo finire nelle pieghe e causando antiestetiche sbavature. Fortunatamente esistono numerosi stratagemmi che ci accorrono in aiuto in questi casi: ecco dunque alcuni preziosi rimedi per la palpebra oleosa.

#1 Asciugare e pulire la palpebra prima di iniziare

Il primo passo per sconfiggere l’oleosità della cute e ottenere un make-up impeccabile, è quello di pulire accuratamente la palpebra con un dischetto di cotone leggermente bagnato e successivamente asciugarla. Assicurati che la pelle si sia completamente asciugata prima di procedere con gli step successivi.

#2 Applicare il primer

Il secondo step prevede l’applicazione di un primer occhi: massaggia una piccola quantità di prodotto sulla palpebra con i polpastrelli, fino alla sua completa asciugatura. Questo cosmetico ti aiuterà a eliminare quel fastidioso effetto lucido e a uniformare il colore dell’incarnato.

#3 Applicare la cipria

Il terzo step prevede l’utilizzo della cipria, possibilmente in polvere. Se il problema dell’oleosità della palpebra è insistente, spolvera un sottile velo di questo prodotto sulla zona interessata: in questo modo, oltre a eliminare l’effetto lucido rendendo la palpebra opaca, regalerai al make-up una tenuta decisamente maggiore. La cipria, assorbendo l’oleosità, rallenterà infatti la formazione di fastidiose sbavature ed eviterà che il trucco vada a finire nelle pieghe della pelle.

#4 Utilizzare il detergente in gel

Oltre agli stratagemmi precedentemente elencati, per contrastare questo inestetismo è bene prendere l’abitudine di utilizzare un detergente in gel, privo di oli e che non richieda il risciacquo. Questo prodotto può essere utilizzato sia nella fase iniziale (primo step presentato), quindi prima ancora di realizzare il make-up per preparare la palpebra al trucco e pulirla accuratamente, sia nella fase finale quando ci si deve struccare.

Condividi su: