Come rinnovare la pelle in vista della primavera
Mesauda cosmetics | Make up e cosmetici per viso e unghie
Tips & Trends

Rinnovare la pelle in vista della primavera: alcuni preziosi consigli

Prima ancora che un fatto estetico, rinnovare la pelle in vista della primavera, e quindi dell’esposizione al sole, è una tema importante e che riguarda soprattutto la salute. Lo smog, le ore prolungate passate al chiuso, il freddo della stagione invernale, tutti questi fattori hanno inevitabilmente un effetto negativo sulla pelle facendole perdere elasticità, luminosità e compattezza. Soprattutto se non siamo più giovanissime. Come rimediare? Con una skincare adeguata ed effettuata in modo costante proprio in quel momento dell’anno che segna il passaggio dalla stagione invernale a quella primaverile.

Lo scrub

Una tecnica antichissima, e del tutto efficace ancora oggi, per purificare e ridare luminosità alla pelle è lo scrub. Se in origine si utilizzava la pietra pomice, oggi dosi equilibrate di esfolianti, ingredienti lenitivi e idratanti funzionano allo stesso modo: rimuovono dalla superficie della cute le cellule invecchiate per restituire alla pelle omogeneità e luminosità. Effettuare con regolarità lo scrub aiuta ad attenuare le macchie, restringere i pori e affinare la grana. Lo scrub va usato in modi diversi a seconda dell’età:

  • Fino a 25 anni: lo scrub è consigliato alle pelli miste e grasse, per rimuovere le impurità e favorire il restringimento dei pori (2-3 volte alla settimana, seguito da un tonico opacizzante e un siero idratante).
  • Dopo i 30 anni: lo scrub è consigliato soprattutto per mantenere luminosità e compattezza, che tendono a diminuire con l’età (1-2 volte a settimana, seguito da una maschera idratante).
  • Dopo i 40 anni: l’esfoliazione è indispensabile per le ridurre gli effetti dell’età. Lo scrub, in questi casi, prepara la pelle al massimo assorbimento dei trattamenti anti-età, potenziandone l’effetto (si consiglia l’applicazione di un micro-peel quotidiano la sera prima del trattamento abituale).

Un gesto semplicissimo che stimola la rigenerazione cellulare e che puoi fare tutte le sere dopo esserti struccata: passa sul viso e sul collo una salvietta di spugna prima imbevuta di acqua calda e poi fredda, ben strizzata, facendo una leggera pressione.

Maschera

Ricorda che l’azione esfoliante, molto utile per la rigenerazione cellulare, può diminuire le naturali difese della pelle. Ecco perché un’altra buonissima abitudine, da alternare allo scrub o al peeling, sono le maschere con azione detossinante e purificante. In questi articoli abbiamo approfondito:

Condividi su: