Quale forma di unghie scegliere: 6 consigli
Mesauda cosmetics | Make up e cosmetici per viso e unghie
Tips & Trends

Quale forma di unghie scegliere: ecco 6 soluzioni

Abbiamo scoperto quali sono le tendenze unghie 2018. Le vostre mani in questa stagione fredda potranno alternare un look sobrio ad un mood più dark e metal. Questi i colori, ma quale forma di unghie scegliere? Le nuances sono importanti, ma anche la forma influisce sulla buona riuscita di una manicure. Quindi qual è quella più adatta a noi? Lo scopriamo in questo post: ecco 6 forme di unghie tra le quali scegliere quella che più vi piace!

  1. La classica forma ovale. Si tratta di una forma che dona alle unghie un aspetto estremamente femminile.  Forse è proprio la più agevole da mantenere, e in più, si adatta senza alcun problema alle diverse lunghezze che l’unghia può avere. Dona a tutte quindi, regalando un aspetto sobrio e ben curato. Lo smalto nude è perfetto ma se scegliete una nuance scura meglio che le unghie siano corte.
  2. La forma squadrata, tanto in voga. Si tratta di un must-have dei trend unghie 2017-2018. La punta delle unghie è quadrata con gli angoli ben definiti. Sta bene soprattutto alle amanti della manicure particolare e ricca di dettagli. Necessità però di una costante cura, ragione per cui se la scegliete, dovrete usare spesso la lima. La consigliamo a chi possiede mani affusolate con dita lunghe, quindi. Attenzione al rischio rottura: questa particolare forma di unghie infatti,  tende ad impigliarsi negli indumenti, quindi sappiate che la cura è doppia.
  3. Squoval, l’ibrido vincente. Quando si parla di tendenze non si può non annoverare la forma di unghie da scegliere in questa stagione, se siete indecise. Perche? Combina perfettamente la praticità della forma ovale con l’originalità della forma squadrata. Da qui smuova: l’unione dei due termini ha dato vita ad una nuova tendenza in fatto di unghie. Per realizzarla, limate i bordi e poi stondate gli angoli.  Si tratta di una forma di unghie da scegliere perché davvero versatile e adatta a tutte quelle che hanno un’unghia media o lunga.
  4. A mandorla. Arrotondata come una mandorla: un must, specie se avete delle dita corte. Questa particolare forma di unghia regalerà slancio alle vostre mani che sembreranno più affusolate.
  5. A punta, ecco un altro must-have. Da un po’ di tempo le donne scelgono questa forma per così dire a stiletto. L’unghia è piuttosto appuntita, ragione per cui sceglietela solo se non avete problemi di manutenzione e non dovete usare troppo il pc. Un no categorico a questo tipo di unghie, solo se avete dita corte e poco affusolate.
  6. Coffin. Il nome in inglese è un po’ inquietante (coffin sta per bara) ma questa la forma dell’unghia. Solitamente si realizza in caso di manicure con unghia finte ma nulla vieta, se vi piace questa tipologia, di sceglierla anche per le vostre unghie naturali.

Qualche consiglio

Per realizzare la forma perfetta è indispensabile che le unghie siano adeguatamente limate ma pur sempre con molta delicatezza. Con la parte ruvida accorcerete le unghie, con quella meno ruvida conferirete forma. Anche la cura è altrettanto importante perciò usate sempre l’olio per le cuticole che avranno così un’idratazione costante, e se volete evitare la rottura potete optare per il gel, infine, per una lunga aderenza dello smalto, scegliete il semipermanente.

Condividi su: