Qual è la differenza tra la terra e il blush?
Mesauda cosmetics | Make up e cosmetici per viso e unghie
Tips & Trends

Terra e blush: quali sono le differenze e come si applicano

La terra e il blush sono due prodotti utilizzati per ottenere un colorito luminoso e sano, in grado di enfatizzare i naturali volumi e tratti del nostro viso. Ma qual è la differenza tra la terra e il blush? E come si applicano? Scopriamolo insieme.

Terra VS blush: ecco le differenze

  • Blush. Il blush dona luminosità e regala colorito al volto con un effetto bonne mine: guance enfatizzate con il trucco per un aspetto sano e in salute, come se avessi trascorso la giornata all’aria aperta. Puoi scegliere tra diverse tonalità, dal rosa al rosso, dal corallo al color biscotto. Per ottenere l’effetto desiderato, il blush deve essere utilizzato da solo, senza altri prodotti colorati.
  • Terra. La terra, invece, è utilizzata per donare all’incarnato un colorito che ricorda quello dell’abbronzatura. Anche questo prodotto è disponibile in diverse tonalità, per soddisfare le esigenze e le preferenze di tutti: dalle nuance più chiare del beige, a quelle più scure del marrone. Inoltre, può presentare delle finiture perlate nei toni dell’oro. La terra deve essere utilizzata sempre accompagnata da un velo di blush, per ottenere il giusto volume.

Terra e blush: come si applicano

  • Blush. Per evitare un effetto bonne mine molto più enfatizzato di quanto si desideri, il blush va applicato sugli zigomi partendo dai lati del viso e procedendo verso il centro. Nel caso di pelle grassa o di pelle matura, è consigliabile evitare il blush perlato: nel primo caso, aumenterebbe l’effetto lucido; nel secondo metterebbe in evidenza anche le rughe più sottili.
  • Terra. La terra, invece, deve essere applicata su buona parte del volto: va sfumata sulle tempie, sulla parte bassa degli zigomi e sulla linea della mascella. Scegli la terra più adatta a seconda che tu voglia creare un naturale effetto abbronzatura, o scolpire i lineamenti del viso.

Entrambi i prodotti possono essere utilizzati per realizzare le tecniche del contouring e dello strobing: la prima consente di ombreggiare e illuminare il viso, andando a scavare alcuni punti ed esaltando la forma dell’ovale, assicurati di scegliere una formula di prodotto completamente opaca e con una colorazione dal sottotono freddo; il secondo, è una tecnica utilizzata per evidenziare la zona T (fronte, naso e mento), mediante l’utilizzo di prodotti cremosi dalla texture leggera.

Condividi su: